Nuove avventure e nuove frontiere

Aumenta in Europa il numero di pazienti oncologici guariti, di coloro cioè che riescono a raggiungere la stessa aspettativa di vita del resto della popolazione. E cresce pure la percentuale dei pazienti che, pur morendo di tumore, sopravvivono più a lungo alla loro malattia con una discreta qualità di vita. Lo rivela EUROCARE 4, il più vasto studio epidemiologico sulla sopravvivenza dei malati di cancro, coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità, in collaborazione con l’Istituto Tumori di Milano. Le variazioni geografiche sono marcate. Per esempio, Danimarca, Repubblica Ceca e Polonia mostrano la proporzione più bassa di pazienti con tumore del polmone guariti (meno del 5%), mentre Francia e Spagna la più alta (più del 10%). Nel caso del cancro colo rettale, in Polonia, Repubblica Ceca e Slovenia sono guariti meno del 30% di malati, laddove in Francia la percentuale è del 49%. Finlandia, Francia, Spagna e Svezia mostrano circa il 73% di pazienti con tumore della mammella guarite, laddove Repubblica Ceca, Polonia e Slovenia meno del 60%. Un gap dovuto all’introduzione degli screening a partire dalla metà degli anni Novanta nell’Europa occidentale, grazie a cui si è potuta salvare la vita di numerosi pazienti. Siamo pronti per immergerci in un nuovo grande tema, con il massimo impegno, e tanta passione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...