Dieci giorni in Rep.Ceca

Rientrato nella mia piccola dimora. Ho trascorso dieci giorni a Praga, una cittá che ormai conosco con una certa disinvoltura. Ho partecipato al Settimo incontro Internazionale nell’ambito della Medicina Rigenerativa. Sono stati giorni di intensi scambi culturali, tra partecipanti che provenivano da ogni angolo del pianeta. Era la prima volta che partecipavo ufficialmente ad un evento Internazionale, come rappresentante del mio Istituto. Avere sul mio cartellino la scritta "Germany" é stato motivo di grandi scambi di opinioni, e ció ormai rappresenta il significato di una piccola sconfitta per il nostro paese. Per un motivo semplice, quale quello di perdere numerose risorse umane che ormai lavorano in altri paesi per portare avanti temi di Ricerca in una nazione che non ci appartiene ma che ha dato Noi la grande possibilitá di affrontare nuove sfide per il miglioramento della Societá. Chi credeva, anche tra i partecipanti, che la Rep.Ceca fosse qualche passo indietro rispetto al procedere generale dello sviluppo tecnologico si é dovuto ricredere. É bastato seguire alcune delle presentazioni che provenivano dall’Istituto di Medicina Sperimentale, riconosciuto Centro di Eccellenza dall’Unione Europea, di Praga e membro dell’Accademia delle Scienze della Rep.Ceca, per osservare il livello di punta nel campo della medicina rigenerativa, riparazione di tessuti cerebrali e spinali danneggiati, nanotecnologie e biomateriali di nuova generazione. L’utilizzo di cellule staminali di derivazione embrionale associata alla veicolazione attraverso nuovi materiali ha rapprentato la chiave delle discussioni. Risultati interessanti che dimostrano quanto questa linea di ricerca rappresenti il futuro della medicina. Riparare tessuti che hanno subito un danno é possibile; ció dá grande speranza a tutti coloro che in seguito ad un incidente hanno perso alcune delle funzioni necessarie ad una vita normale. La combinazione di piú discipline, quali la Biologia e l’Ingegneria, la Biofisica e la Matematica applicata alla teorizzazzione di modelli neurali, sono un fronte aperto alla risoluzione di numerosi problemi, che affrontati in maniera soggettiva, sembrava non dessero sbocco ad alcuna soluzione. Abbiamo tra le mani una potenzialitá forte e risolutiva e nel prossimo futuro, il lavoro di Equipe sará assolutamente fondamentale. 

Una risposta a “Dieci giorni in Rep.Ceca

  1. è sempre un piacere leggere queste tematiche scientifiche e passare per un saluto! grazie per i saluti, penso che i sardi si siano tolti una bella soddisfazione sportiva, chissà a video lina che festa. una soddisfazione che non avrei concesso volentieri 🙂 a presto ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...