L’autunno comincia bene

Oggi é stata una giornata importante. Esporre 3 anni di lavoro in Germania mi hanno fatto riflettere su molte cose. Non solo ai primi giorni in cui sono arrivato, ma anche tutte quelle vicende che mi hanno accompagnato fino a questa mattina. La giornata si é conclusa bene, il lavoro é stato non solo apprezzato ma anche premiato per la categoria "Original Investigations". Non potevo sperare di meglio. Sapevamo ormai da tempo di avere finalmente risultati importanti, bisognava saperli ben spiegare, tutto il resto sarebbe arrivato con pazienza. Per la prima volta siamo andati ad indagare cosa accade per quanto riguarda la modulazione di alcuni geni, in una specifica popolazione di cellule che costituiscono il sistema nervoso centrale: la microglia. Io amo definirle come le nostre "sentinelle" cerebrali, coloro che hanno come funzione quella di sorvegliare il nostro cervello e di far scattare una sirena nel momento in cui un ospite indesiderato si é introdotto nel nostro encefalo. Nessuno al mondo sacrifica un intero cervello di primate (cavia che ha dei costi elevatissimi) per isolare una specifica popolazione cellulare ed indagare su questa l’espressione genica di diversi modulatori. Noi lo abbiamo fatto, grazie ad una grande intuizione del Dr. Sieghart Sopper, e siamo andati a studiare se queste piccole cellule, che costituiscono solo il 20% del totale di cellule della glia cerebrale, giocassero un ruolo importante nella produzione autonoma ed indipendente da altre popolazioni cellulari di particolari geni coinvolti nella risposta immunologica ma non soltanto. L’indagine, dopo numerosi processi di settaggio per affinare al massimo la metodica, hanno dimostrato per la prima volta come queste cellule siano in grado di produrre in maniera esclusiva l’attivazione di espressione di geni che confluiscono in un significativo incremento di quantitá nei primati infetti da virus SIV, ovvero la variante del virus umano HIV nelle scimmie. Questi dati spalancano le porte ad una ampia valutazione del fenomeno nell’ambito di svariati geni coinvolti in differenti meccanismi. Infine offrono numerose prospettive nella strada della terapia farmacologica mirata. Un grande risultato, traguardo di un lungo lavoro, molto spesso anche affiancato da numerosi problemi nel trovare le giuste condizioni sperimentali. 

2 risposte a “L’autunno comincia bene

  1. Bene bene ANdrea..ed allora ti sta\’ andando benissimo..complimenti socio. a presto

  2. Ciao Paolo!! Facciamo il possibile!! eheh..zia Ile mi ha detto che viene a trovarti e voleva organizzare qualcosa anche con me ma non riesco,son troppo incasinato! 😦 per capodanno ke fai?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...